neinde - opificio culturale

Tempo di ispirazione e l'anno che verrà

Che sia una fine o un inizio lo sapremo poi, l’unica certezza di domani è che sarà cambiato l’anno sul calendario.
Oggi voglio contaminare il vecchio col nuovo e parlare dell’anno che verrà attraverso quello che è appena stato.
Vi racconto i miei semi di ispirazione.

Musica
Mi sono soffermata per caso su Lucio Dalla e l’ho piacevolmente riscoperto: semplice e fuori dagli schemi, quello che ci vuole. Vicino alla mia maturità.
“La casa in riva al mare” (testo: https://www.rockol.it/testi/17610440/lucio-dalla-la-casa-in-riva-al-mare) mi ha ricordato, ogni volta che ne ho avuto bisogno, quello che a pensarci sembra banale e scontato ma che poi nella quotidianità si perde nella fretta del vivere e del sopravvivere: l’urgenza dei sogni, il coraggio dell’amore e il valore della libertà. Nonostante tutto.

Serie tv
La casa de papel” (“La casa di carta”), serie Netflix spagnola (trama: https://it.wikipedia.org/wiki/La_casa_di_carta), mi ha insegnato a cambiare punto di vista e che farlo aiuta a capire molte situazioni, a entrare in empatia con le persone più disparate. Niente è come sembra e tutto può succedere, persino che ciò che è giusto sia talmente forte da travalicare le regole e trionfare. Consiglio di vederla in lingua originale, magari coi sottotitoli. Ogni lingua sa come restituire al meglio il potere delle proprie parole, in questo caso lo spagnolo trasforma gli attori in persone al di là del personaggio.

Libri
L’inferno è una buona memoria” (trama: http://http://www.marsilioeditori.it/libri/scheda-libro/3172990/l-inferno-una-buona-memoria) di Michela Murgia ha risvegliato dal torpore dell’abitudine le mie convinzioni, il mio femminismo, il mio linguaggio. Mettersi in discussione è il primo passo per migliorarsi. Leggendo questo libro ho imparato qualcosa in più sull’essere donna, sull’esserlo nel mio tempo. Dobbiamo stare attenti soprattutto a ciò che ci sembra “normale” perché è sempre stato così.

Teatro
Un amore esemplare” di Daniel Pennac (https://www.bottegadegliapocrifi.it/teatri-del-gargano-daniel-pennac-manfredonia/)
Letteratura e poesia, recitazione e fumetto: uno spettacolo teatrale che mi ha fatto apprezzare la delicatezza del fare, rivalutare la lentezza del divenire, scoprire la proficua commistione delle arti.
Ho visto e ascoltato la bellezza dell’amore fra due persone, l’amore che sa dare un senso ai tuoi giorni anche quando non lo trovi più.
“Quando ero bambino i miei vicini si amavano di un amore particolare.
– Germaine perché Jean e te non avete bambini?
– Piccolo mio, in amore, nessun intermediario!
– Jean, è vero che Germaine e te non lavorate?
– Ragazzo mio, in amore, il lavoro è una separazione.
Questo scioccava i borghesi del circondario.
Io invece, li guardavo amarsi.” - Daniel Pennac

Arte
Klimt Experience (https://www.klimtexperience.com/) è stata la dimostrazione tangibile di dove può condurci la creatività. L’arte di Klimt insieme alla nostra tecnologia mi hanno emozionata e mi hanno restituito il fascino della meraviglia. Non bisogna mai dare niente per scontato: un bacio, un albero, una donna con suo figlio.

Auguro a me, a tutti che questi e tanti altri semini germoglino in famiglia, nel lavoro, con gli amici, con se stessi, con chi ha bisogno. Senza fretta.

Buon anno!
Rosalba Carchia

Condividi