neinde - opificio culturale

A parole tue - Corso e Lab di scrittura ri-creativa

 

Quando

In tutto 4 lezioni:
  • Sabato 24 giugno ore 16-19
  • Domenica 25 giugno ore 10-13
  • Sabato 1 luglio ore 16-19
  • Domenica 2 luglio ore 10-13
Per un totale di 12 ore di lavoro.
 

Dove

Sala del Museo Civico della Ceramica, via d'Afflitto, 7 - Ariano Irpino (Av)

 

Prezzo

75 euro promozione primi iscritti - valida per i primi 3 iscritti (clicca qui) - termini di iscrizione scaduti
95 euro (clicca qui) - termini di iscrizione scaduti
 

Docente

Walter Lazzarin - Scrittore per strada

Conosciamolo meglio

"Mi chiamo Walter Lazzarin, sono nato a Padova nel 1982.
Ho una laurea in Economia aziendale e una in Filosofia.
Sono stato insegnante precario di Filosofia e Storia; poi da ottobre 2015 ho deciso di rincorrere un sogno, un'utopia secondo alcuni: sto girando per le strade e le piazze d'Italia per promuovere i miei libri.
Scrittore per strada è una nuova forma di proposta culturale: si sviluppa attraverso il contatto diretto tra autore e lettore. L'idea non è solo di farmi conoscere come autore, il sogno è di contribuire a riavvicinare le persone alla narrativa.
Nel 2011 ho esordito col romanzo A volte un bacio, l’anno dopo ho pubblicato 21 Lettere d’amore; entrambi editi dal Foglio Letterario.
Nel 2012 ho vinto il secondo premio nel concorso internazionale Lettera d’amore. Nel 2013 sono stato finalista del concorso Storie fantastiche e nel 2014 ho vinto il contest Intervista con il padre, a cura di Leconte Editore.
Nel 2015 è uscito il mio romanzo Il drago non si droga e ho iniziato a giocare nella Nazionale Scrittori.
Da settembre 2016 partecipo alla trasmissione Dribbling, in onda ogni sabato su Rai 2.
Del 2017 è Ventuno vicende vagamente vergognose, raccolta di tautogrammi edita da CasaSirio."
 
Walter lo potete trovare proprio nella piazza della vostra città con una Olivetti Lettera 32, indaffarato a comporre tautogrammi che poi regala a chiunque gli si avvicini incuriosito. Promuove così i suoi libri, in giro per l'Italia.
Gioca sapientemente e ironicamente con le parole. Padroneggia con leggerezza la lingua italiana. Ha un modo unico di raccontare. Compone tautogrammi e li sa anche recitare (lo fa a Dribbling, su Rai 2). È intelligente, simpatico... insomma fa la sua bella figura.
 
Guardiamolo in azione in tv:

Contatti
info@neinde.it
tel. 392 5752382
 
Descrizione del corso
La formula canonica "Dillo con parole tue" ci è sembrata troppo banale per dare un titolo al nostro corso. Abbiamo preferito la tipica esortazione meridionale "A parole tue"... che rende molto meglio.
Il senso non è quello di raccontare una cosa in qualunque modo, purché la si dica bensì quello di riuscire a dire esattamente ciò che si vuole comunicare.
Per farlo bisogna conoscere le parole, saperle usare bene. È necessario che le parole siano soggettive, particolari, dirette, chiare, ricercate, pulite.
Attraverso un percorso attento, compiuto e divertente scopriremo i segreti di una scrittura dall'animo complice e arguto.
 

Obiettivi

L’obiettivo del corso è stimolare la creatività attraverso la stesura di un racconto. Le lezioni proveranno a insegnare come disciplinare la propria capacità di scrittura in modo da essere in grado di sviluppare, in forma breve, un intreccio narrativo. Dalla teoria alla pratica e dalla costruzione di una storia alla creazione di personaggi “credibili”, con il sorriso sulle labbra si arriverà alla realizzazione di un racconto.
Il motto dei partecipanti sarà: “La massima naturalità si acquista col massimo artificio”.

Percorso formativo

  • Perché scrivere?

Scrivere è sviluppare cosa si cova dentro. Scrivere storie significa esprimere le possibili esistenze che potremmo vivere.

  • Come si scrive una storia?

Servono strumenti: ortografia e grammatica e sintassi.
Servono materiali: un fatto, dei personaggi da mettere in moto e delle cornici spazio-temporali, dei linguaggi.
Servono dei trucchi, delle accortezze: come costruire frasi chiare, piane, eppure al contempo pregne di senso; come imparare a tagliare il grasso superfluo e aggiungere sostanze nutrienti.
Serve uno schema: incipit, scene, apice, excipit.

  • Che differenza c'è tra romanzo e racconto?

Il racconto è una gara di cento metri, il romanzo una maratona; i corridori delle due discipline hanno fisici diversissimi.
Il romanzo è un viaggio di mesi in cui si fatica e ci si conosce; un racconto è un weekend: bisogna sfruttare ogni minuto.

Laboratorio di tautogrammi

  • Cos’è un tautogramma?

Composizione costruita con componenti che – categoricamente – cominciano con caratteri coincidenti.

  • Perché scriverne?

Il tautogramma è un virtuosismo: vi permetterà di stimolare un applauso spontaneo, risultato non frequente nella vita.
Scriverne vi aiuterà a preparare lettere di auguri originali, o una nuova forma di “papiro di laurea”.
Scriverne vi aiuterà a capire l’importanza di mettere ogni parola nel posto giusto.

  • Cosa insegnano per la vita?

Non puoi scavalcare l’ostacolo? Aggiralo.
Cerca la precisione, dosa con cura, non sbrodolare.
L’arte è complicare il facile e semplificare il complesso.

  • Cosa insegnano per la scrittura?

Impara a tagliare il superfluo: il grasso ostruisce le arterie.
Impara a spostare le parole dove funzionano meglio.
Impara l’editing: non c’è arte senza artigianato.

  • Infine: cosa c’entra il calcio?

Un calciatore arriva a colpire al volo una palla in modo perfetto dopo ore e ore, giorni, mesi di allenamento. Chi lo vedesse segnare un gol al volo in una partita potrebbe pensare al gesto spontaneo di un talento innato; in realtà, dietro, c’è lavoro e ripetizione.
La massima naturalità si acquista col massimo artificio.

P.S. Per fomentare la scrittura è meglio osservare e viaggiare o leggere e studiare?
Uno Scrittore per strada (ex prof un po’ vagabondo) darà la sua opinione al riguardo a chi lo ascolterà.

A chi è rivolto

Scrittori, poeti, aspiranti scrittori, aspiranti poeti, amanti della lettura, chi scrive per passione, chi scrive per lavoro, chiunque voglia arricchirsi con nuove competenze e prospettive.
 
Come ci si iscrive
  1. Compilando il modulo qui - termini di iscrizione scaduti
  2. Pagando:
  • On line
    Con postepay o carta di credito sul sito ufficiale qui - termini di iscrizione scaduti
  • In contanti
    Basta scriverci o chiamarci al 392 5752382 e prendere un appuntamento in sede, ad Ariano Irpino (Av) - termini di iscrizione scaduti

Scadenza iscrizioni

Le iscrizioni si chiudono alle ore 18 del 18 giugno 2017.
 
L'iscrizione è valida esclusivamente dopo il pagamento anticipato dell'intera quota di partecipazione (entro la data di scadenza).
 
Il corso sarà attivato solo se si raggiungerà un numero minimo di partecipanti.
In caso non si raggiunga il numero minimo le quote d’iscrizione anticipate verranno interamente restituite.
In caso, dopo l'iscrizione, si è impossibilitati a partecipare la somma versata non verrà restituita.
 

Convenzioni

Dove mangiare

Ad Ariano Irpino si mangia e si beve squisitamente... approfitta delle convenzioni Neìnde!
Gli iscritti al corso e lab di scrittura ri-creativa "A parole tue" di Neìnde possono usufruire di un menu completo a prezzo speciale oppure, in alternativa, di uno sconto del 15% sul menu alla carta presso il Ristorante La Pignata. Basterà comunicare il proprio nome al ristorante prima di accomodarsi.
 

Dove dormire

Chi si iscrive al corso e lab di scrittura ri-creativa "A parole tue" e ha necessità di fermarsi a dormire ad Ariano Irpino può farlo a un prezzo speciale presso La Torre Normanna, una struttura ricettiva convenzionata con Neìnde. Anche in questo caso basterà comunicare il proprio nome al momento dell'arrivo per usufruire dello sconto.

 

 

Condividi