neinde - opificio culturale

Chi siamo | Neìnde - Opificio Culturale

chi siamo - neìnde - opificio culturaleNeìnde offre servizi editoriali, organizza corsi e laboratori creativi e crea eventi culturali.

Quello che siamo ve lo raccontiamo con il nostro nome, il nostro logo, con i nostri colori e le nostre parole.

In italiano la parola "Niente" deriva dal latino "Ne Inde". Tuttavia la costruzione latina "Ne Inde" non si riferisce al "Nulla" ma, al contrario, significa "Non di ciò", inteso come "Altro di ciò", "Pieno d'altro". 
Ci piace pensare che l'interpretazione migliore sia proprio questa, di sicuro quella più affascinante e suggestiva, quella che più ci rappresenta.
In Neinde ci sentiamo "altro" e vogliamo riempire di "altro" ciò che vediamo, sentiamo e proviamo. L' "altro" che ancora non c'è o è ancora troppo poco. L' "altro"che fa bene.

I cerchi del nostro logo sono tre perché il tre è sintesi armonica della realtà, il numero perfetto per eccellenza.
Sono imperfetti perché è dall'imperfezione che parte la nostra ricerca.
Il verde del primo cerchio è quello della natura e dei suoi frutti, dunque rappresenta la fecondità, la nascita di nuove idee e prospettive.
Il rosa del secondo cerchio è simbolo della capacità di dare e ricevere amore, perciò conferisce passione e vitalità al necessario, continuo ed equilibrato scambio tra il dare e ricevere. Per noi, questo rosa, è anche l' "'altro" che le donne hanno e che vogliono ancora esprimere.
L'indaco del terzo cerchio è simbolo del risveglio interiore, essenziale nella nostra visione collettiva.
L'insieme di immagini, colori e lettere si fonde entro un perimetro sottile che non si chiude. Delinea un percorso ma rimane aperto, proprio come Neìnde.

Tutto questo è il nostro Opificio Culturale. Siamo attivi dal 21 dicembre del 2016, nel sostizio d'inverno, sempre pronti a stupirvi. Con il solstizio d'inverno c'è sempre più luce e tutto si prepara alla trasformazione e alla rinascita, allontanando l'oscurità e il disordine dell'anno passato. E con Neìnde ci prepariamo alla prosperità del nuovo anno e di sempre.
Ci ha mossi una forte vocazione editoriale, innanzitutto libraria, che, conoscendoci, non sarebbe mai potuta rimanere circoscritta a una sola categoria preconfezionata. Dove sembrano esserci confini in Neinde vediamo orizzonti.
Così, abbiamo messo a disposizione le nostre competenze e il nostro entusiasmo per offrire servizi editoriali a chiunque ne abbia bisogno. Ci siamo messi a organizzare corsi e laboratori per la nostra didattica creativa. Ci lasciamo prendere da variopinte ispirazioni per creare i nostri eventi culturali.

Non siamo una scuola, non siamo un'agenzia editoriale o pubblicitaria né un'associazione.

Neìnde è una sfida, una bella sfida.
Neìnde è il luogo adatto per immaginare, foggiare, conoscere, confrontare, promuovere, risvegliare, ascoltare, comunicare, ridere, contaminare e farsi contaminare da idee, spazi, diversità, espressioni, segni, progetti "altri". Il filo conduttore che tiene unito ciò che siamo e facciamo è un flusso che attraversa il nostro essere liberi, trasversali e sinceri. Passa per la nostra capacità di intrecciare il nuovo con la tradizione. La nostra ricerca del cambiamento parte dalla passione per il nostro lavoro e l'impegno con cui lo facciamo. Vogliamo condividere la bellezza con gli altri, proporre l'uso (consapevole) delle nuove tecnologie come un'opportunità, guardare al futuro come un'occasione da non perdere.

Dedichiamo un'attenzione particolare al talento delle donne, per farlo brillare come merita davvero. Neìnde è stato ideato, creato e voluto da una donna, Rosalba Carchia, e quasi tutto il gruppo di persone che partecipa a questo progetto culturale è al femminile.
Ci piace la collaborazione, ci piace creare insieme un mosaico virtuoso.
Ci troviamo orgogliosamente al Sud dell'Italia, ma arriviamo ovunque ne valga la pena.
La cultura è un sorriso perciò, per non prenderci troppo sul serio, facciamo largo uso di ironia. Diceva De Sanctis "Quando i tempi nuovi compariscono in un lontano orizzonte, la prima forma che li preannunzia, è l'ironia. Che cos'è l'ironia? È il sentimento della realtà, che si mette dirimpetto quel mondo già tanto venerato, e ride."

Benvenuto in Neìnde!